La prima notte di nozze: leggende e realtà

Una notte di passione e amore, così è considerata e immaginata la prima notte di nozze. E se un tempo questo corrispondeva alla realtà, oggi non è più così. I tempi sono cambiati e che la prima notte da novelli sposi venga da molti trascorsa facendo una sana e profonda dormita non è più nemmeno un tabù. Se insieme all’abito da sposa avete scelto un bel completino intimo per l’occasione, sappiate che è molto probabile che non venga notato dopo i festeggiamenti! Una volta chiusa la porta della camera da letto, preparatevi quindi a pronunciare solo frasi romantiche per poi augurarvi serenamente la buonanotte…

La tradizione

Un tempo il fidanzamento era controllato da rigide regole che, per esempio, imponevano l’astinenza dai rapporti sessuali fino al giorno delle nozze e vietavano la convivenza prima di essere sposati. La prima notte di nozze era pertanto molto attesa e carica di aspettative. Intorno ad essa ruotavano infatti una serie di usanze volte a metterne in luce il profondo significato simbolico. Tra di esse ricordiamo la tradizione di esporre al balcone o alla finestra di casa il lenzuolo macchiato di sangue come prova dell’illibatezza della sposa. Già allora, però, poteva accadere che il lenzuolo risultasse completamente pulito e la cosa generava indignazione tra tutte le persone che accorrevano davanti alla casa dei novelli sposi proprio per assistere all’evento.

Oggi, invece, chi si sposa proviene spesso da anni o mesi di convivenza che rendono la prima notte da sposati per così dire “meno speciale” rispetto a un tempo. Le lenzuola rimangono spesso immacolate e non c’è assolutamente più bisogno di mostrarle ad amici e parenti i quali verranno congedati semplicemente con le bomboniere matrimonio originali che avete pensato per loro!

La stanchezza

Messe da parte le rigide tradizioni di un tempo, a giocare a sfavore della prima notte di nozze vi sono una serie di fattori. Prima di tutto si è molto stanchi. Ai preparativi, che sono lunghi e molto impegnativi, si aggiunge la tensione immediatamente precedente al giorno del matrimonio, l’agitazione e l’emozione del giorno stesso e, per finire, la preoccupazione che, durante la giornata, vada tutto come previsto. Una volta entrati in camera, quindi, non preoccupatevi se l’unica cosa che avrete voglia di fare sarà togliere il trucco sposa naturale e affondare la testa sul cuscino!

I festeggiamenti

Il brindisi è parte integrante dei festeggiamenti e i momenti in cui amici e parenti richiameranno l’attenzione di tutti gli invitati indicendo un “cin” in vostro onore non saranno pochi. L’alcol, insieme alla stanchezza, sederà le vostre energie conciliando invece il sonno. Inoltre, se avete optato per cena e per i festeggiamenti serali, sappiate che, location permettendo, è probabile che la festa si protragga fino all’alba. Una volta a casa, avrete solo voglia di concedervi alle braccia di…. Morfeo!

Confrontarsi e chiacchierare

Come detto, molte coppie giungono al giorno del matrimonio dopo anni di convivenza. Per molti, quindi, il dormire insieme non rappresenta una novità. La cosa speciale della giornata è rappresentata dalle nozze in sé e da tutte le meravigliose cose che sono accadute. Non sorprendetevi, quindi, se la cosa che vi verrà spontanea fare sarà confrontarvi sulle emozioni che avete provato, ricordando episodi divertenti o commoventi e riflettendo sulla reazione degli invitati di fronte a tutte le cose che avevate pensato per loro.

I social e le foto

Il vasto utilizzo dei social permette di poter avere a disposizione le fotografie del matrimonio in tempo reale. Durante i festeggiamenti, però, raramente riuscirete a trovare un attimo per vedere quali momenti e in che pose, i vostri amici e parenti vi hanno immortalati. Una volta a casa, però, non starete più nella pelle e non vi farete sfuggire la possibilità di godervi in pieno relax una prima carrellata di scatti, in attesa di quelli ufficiali realizzati dal fotografo.

I regali

I regali non incuriosiscono solo i più piccoli. Ci sono alcune coppie di novelli sposi che non vedono l’ora di arrivare a casa per scartare regali e aprire buste. La curiosità fa parte dell’animo umano ed è bello condividerla con la persona con cui si è deciso di trascorrere il resto della vita.

In volo

Ci sono anche coppie che programmano la partenza per il viaggio di nozze la notte stessa del matrimonio oppure la mattina successiva. Se siete tra questi, sappiate che dopo i festeggiamenti avrete solo il tempo per togliervi le scarpe eleganti, controllare se avete con voi passaporti e bagagli e correre in aeroporto!

Naturalmente questi sono suggerimenti su quello che potrebbe accadere volti a far sì che non vi sentiate delusi per quello che potrebbe non succedere la prima notte di nozze. Di certo, però, anche queste non sono regole. E come vi è chi decide di aspettare il matrimonio per consumare l’amore, vi sono anche coloro che alla fine dei festeggiamenti hanno energia da vendere e, una volta lanciato il bouquet sposa, non vedono l’ora di salutare amici e parenti per stare soli…

Fonte: matrimonio.com

Menu